page loader

News

Il trattamento parquet senza polvere

25/07/2019
Categorie: News
Il trattamento parquet senza polvere

Un trattamento parquet senza polvere prevede l’utilizzo di particolari apparecchiature, dotate di un sistema di aspirazione interno che permette di tenere l’emissione di polveri sotto controllo, salvaguardando così non solo lo stesso parquettista ma anche gli abitanti della casa. 

La levigatura, insieme ad altre operazioni di rinnovo del parquet, può essere impegnativa: è necessario rimuovere tutto l’arredamento, preoccuparsi di trovare soluzioni temporanee in cui stare, predisporre i successivi trattamenti di finitura. 

Si tratta, però, dell’unico trattamento parquet in grado di restituire al legno il suo naturale aspetto, quello incontaminato da macchie, graffi e vita vissuta tra le quattro mura. Grazie alla levigatura è possibile ottenere un parquet praticamente nuovo, pronto per affrontare altri anni di vita familiare.

Il trattamento parquet senza polvere: la levigatura e il rinnovo senza sostituzione

Quando dopo una lunga giornata di lavoro varchiamo la soglia di casa e calciamo via le scarpe per rilassarci sul divano, il pavimento è lì per accogliere i nostri piedi scalzi e i nostri momenti di relax. 

Proprio come noi, anche il pavimento ogni tanto ha bisogno di “staccare la spina” e di ricaricare le batterie, ovvero di ricevere un trattamento in grado di riportarlo al suo stato originale ed eliminare le tracce dello stress subito.

Questo trattamento parquet può essere una riverniciatura, che può comprendere un cambio di look, o una levigatura, che agisce invece più in profondità.

Andiamo quindi a esplorare queste due soluzioni, con i loro pro e contro, e capiamo quale trattamento parquet è il più indicato per lo stato del tuo pavimento in questo momento. Le due opzioni non si escludono comunque a vicenda, e anzi è possibile far seguire alla levigatura una verniciatura di livello estetico e funzionale.

La verniciatura del parquet: lo strato protettivo e il cambio di look

Quando il tuo parquet presenta dei segni del tempo conseguenza di bevande rovesciate, graffi di tacchi o mobili trascinati e altri piccoli difetti di questo genere, la soluzione migliore è un trattamento parquet che comprenda la verniciatura.

Lo strato che la vernice fornisce al parquet è infatti in grado di intervenire sui difetti superficiali, uniformando la superficie sia a livello tattile che visivo. In questo modo è possibile ottenere un parquet rinnovato con pochissimo sforzo!

La vernice da applicare deve essere di tipo specifico, e l’intervento di verniciatura deve essere eseguito preferibilmente da un parquettista professionista, che è in grado di stendere una mano uniforme e compatta, in modo da evitare avvallature o differenze di spessore.

Il bello della verniciatura come trattamento parquet è che è possibile, oltre a creare un film protettivo, cambiare completamente il colore del parquet!

Questo è possibile grazie a Bona Inspiration, ovvero una collezione del tutto innovativa di nuovi look per il tuo pavimento in legno, frutto dello studio da parte di Bona degli ultimi trend internazionali insieme a Cay Bond, personalità di spicco nel mondo delle tendenze di moda e design. 

Questa collaborazione ha dato vita alla creazione di 5 differenti collezioni, ognuna declinata in diverse sfumature, che sono in grado di accordarsi perfettamente con gli stili di arredamento più diversi:


Una soluzione di questo tipo è utile per tutti, perché:

  • Permette di risparmiare rispetto a una sostituzione del parquet
  • Preserva il legno, che è un materiale prezioso
  • Evita lo spreco e l’utilizzo di sostanze nocive.

La levigatura come trattamento per il parquet

Abbiamo detto che la verniciatura può intervenire efficacemente su macchie e graffi di lieve e media entità, poiché consente di ripristinare il film protettivo e donare uniformità alla superficie.

Esistono però alcuni casi in cui i graffi o le macchie sono talmente in profondità da richiedere un trattamento parquet di diverso tipo, che rimuova interamente lo strato superficiale del parquet: stiamo parlando della levigatura. 

La levigatura del parquet è un procedimento attraverso cui si elimina lo strato superiore del legno attraverso degli strumenti abrasivi, utilizzati dal parquettista certificato.

In questo modo un nuovo strato di legno emerge, nuovo e privo di imperfezioni. Poiché si tratta di un procedimento abrasivo, la levigatura può essere effettuata solo nel momento in cui il legno presenti uno spessore sufficiente, come nel caso del legno massello. 

Asportare uno strato di legno significa agire con apparecchiature dotate di dischi abrasivi: di norma, tutto il legno asportato in trucioli genera una grande quantità di polvere, che può diventare anche pericolosa per le vie respiratorie. 

Per ovviare a questa problematica, le apparecchiature più moderne sono dotate di un sistema di aspirazione interno che trattiene la polvere frutto della levigatura, rendendo così il procedimento molto più facile e veloce.

È il caso del sistema progettato Bona KT DCS 70. Questo aspiratore ha un’azione di separazione ciclonica delle polveri in due fasi ed è adatto a tutti i tipi di pavimento in legno. 

Anche il Bona KT Scorpion DCS, che combina le prestazioni di Bona Kt Scorpion con l’aspiratore a bordo, permette una levigatura senza polvere grazie all’aspiratore che opera attraverso un interruttore indipendente e che può essere collegato ad altre macchine. 

La scelta del trattamento parquet

Due procedimenti differenti, per risultati differenti. Qual è il migliore? Dipende molto dalla situazione iniziale del parquet. Dei graffi superficiali possono essere riparati facilmente con una verniciatura, mentre dei solchi profondi necessitano della levigatura.

Il trattamento ideale dipende anche dalla tipologia del legno: come abbiamo visto, solo alcuni permettono di effettuare la levigatura. In qualunque caso, affidarsi a mani esperte, è sempre una buona idea.

Infine, c’è da tenere in considerazione anche il fattore temporale: indipendentemente dalla tipologia di parquet, la levigatura dovrebbe essere effettuata periodicamente, circa ogni 10 anni (da valutare naturalmente a seconda dell’usura), per mantenere una pavimentazione “in salute” e bella.