page loader

News

Problemi frequenti del parquet: come risolverli

18/02/2019
Categorie: News
Problemi frequenti del parquet: come risolverli

I problemi frequenti del parquet non sono moltissimi, anzi: le situazioni problematiche si riducono a tre o quattro casistiche, peraltro di facile soluzione nella maggior parte dei casi. Ciò nonostante, spesso si pensa che il parquet sia una pavimentazione che dà luogo a molte complicazioni per la sua manutenzione e gestione.

Non è affatto così! Il parquet richiede soltanto poche attenzioni in più, che sono tra l’altro comuni anche ad altri tipi di pavimenti.

Esaminiamo quindi i problemi frequenti del parquet, dividendoli per “situazioni tipo”, e vediamo come risolverli senza conseguenze per il nostro amato pavimento in legno. 

Problemi frequenti del parquet: come risolverli e allungare la vita del tuo pavimento in legno

Quali sono i pericoli che possono minacciare il tuo parquet? Un bimbo che si diverte a disegnare o rientra dal calcetto con le scarpe sporche, un animale che graffia con le unghie, un bicchiere di vino dimenticato in giro, un secchio d’acqua rovesciato…

Sono tutte situazioni che danneggiano certo anche un pavimento in ceramica, in cotto o in laminato, ma per il parquet diventano particolarmente pericolose, perché tutte le macchie o i graffi rischiano di penetrare nelle fibre del legno, che – ricordiamolo – è “vivo” e reagisce alle sostanze con cui entra in contatto. Quindi non perdiamo altro tempo!

1. Graffi e segni di usura

Ne abbiamo parlato diffusamente nell’articolo dedicato al parquet rovinato: i graffi sono molto comuni nelle pavimentazioni in legno, poiché si tratta di un materiale relativamente duttile.

Ma anche per questo esistono dei rimedi! Innanzitutto, bisogna tenere conto del fatto che, trattandosi di uno dei problemi frequenti del parquet, oggi sono a disposizione in commercio dei pavimenti che vengono preventivamente trattati in modo da essere il più resistenti possibile a incidenti di questo tipo.

Sostanzialmente, le “protezioni” possono consistere nella verniciatura e nell’oliatura, tecniche molto diverse tra loro. Nel primo caso, il legno una volta posato viene ricoperto da uno strato di vernice, che forma un film protettivo sulla superficie, come una sorta di isolante. In questo modo è molto più difficile graffiare il parquet, che sarà protetto almeno dai graffi più superficiali. 

La seconda finitura, invece, è quella a olio. In questo caso non si va a ricoprire la superficie, poiché l’olio penetra all’interno del legno, donando luminosità alla naturale colorazione.

Può comunque capitare che qualche graffio vada a intaccare la superficie del parquet. In questo caso, la prima cosa da fare è passare l’aspirapolvere e pulire la superficie con Bona detergente spray, servendosi di Bona cleaning pad

A questo punto, in caso di parquet verniciato, utilizza Wood floor polish, mentre in caso di parquet oliato Bona Wax Oil Refresher. Se il graffio fosse ancora presente, è necessario contattare il parquettista di fiducia, che saprà rinnovare lo strato superficiale del legno eliminando il graffio. 

Per prevenire questi problemi frequenti del parquet, è sufficiente applicare feltrini o gommini sotto sedie, tavoli e mobili, evitare di trascinare mobili pesanti e tagliare le unghie al proprio animale domestico.

2. Segni di penna

Si sa: i bimbi, almeno nei loro primi anni di vita, vivono praticamente sul pavimento. Cominciano gattonando e continuando giocando, così che il loro approccio anche al disegno e alla scrittura avviene in genere proprio stando seduti a terra. 

Inevitabilmente, un bambino e una penna o un pennarello hanno un’alta probabilità di provocare qualche incidente. 

Cosa fare quindi in caso di macchia? Per i parquet verniciati, usa Bona Spray Mop Legno o Bona Detergente Legno Spray sulla macchia, servendoti del panno in microfibra Bona Cleaning Pad, e lascia asciugare bene. 

Per i parquet oliati, invece, sempre con Bona Cleaning Pad, usa Bona Detergente Legno e lascia asciugare bene. 

Se il segno non si è tolto, per il parquet oliato puoi levigare la macchia con una carta abrasiva molto sottile. L’olio infatti, a differenza della vernice, può essere “rinnovato”. 

Se la macchia non accenna ad andar via, contatta un parquettista esperto che saprà come risolvere la situazione!

Per prevenire: fai utilizzare al tuo bambino soltanto pennarelli non indelebili.

problemi frequenti del parquet macchie

3. Rovesciamento di liquidi

Il rovesciamento dei liquidi è, insieme ai graffi, uno dei problemi frequenti del parquet più temuti. Non solo, infatti, liquidi come il vino possono macchiare irrimediabilmente il pavimento, ma, in via più generale, il parquet teme l’acqua e tutti i liquidi. 

Bisogna quindi fare particolare attenzione non solo quando si sorseggia una bevanda, ma anche quando si procede alla normale pulizia.

Cosa fare, quindi, quando il danno è ormai è fatto? Innanzitutto, è importantissimo provvedere immediatamente ad asciugare completamente l’area. Dopodichè, per il parquet verniciato puoi servirti di Bona detergente legno in versione spray, da distribuire con Bona cleaning Pad, o puoi utilizzare Bona Spray Mop legno. Per i pavimenti con finitura a olio usa invece Bona detergente legno per pavimenti oliati e lascia asciugare, se dovesse servire leviga leggermente l’area.

Ovviamente, non in tutti i casi è possibile intervenire immediatamente; a volte anzi ci si accorge del danno solo diverse ore dopo. In questo caso, l’unico che può aiutarti è il parquettista, che ti consiglierà sulla prossima mossa da fare.

4. Impronte sporche

Una nota dolente per molte mamme, che vedono rientrare i propri figli in casa con le scarpe sporche di fango. Ma del resto, può capitare anche agli adulti di rientrare a casa mentre fuori piove e non pulirsi adeguatamente le scarpe sullo zerbino!

È bene quindi fare molta attenzione innanzitutto ad evitare di trascinare lo sporco in giro. Si può poi pensare di procedere con l’aspirapolvere (a meno che non si tratti di impronte quasi liquide) e poi di passare alla pulizia con Bona detergente legno o Bona detergente legno per pavimenti oliati, a seconda della finitura che si ha in casa. 

Suggerimento: per evitare tout court l’insorgere di questi problemi frequenti al parquet è consigliabile far togliere le scarpe a tutti prima di entrare in casa. Non solo potrai fare a meno di un’enorme quantità di germi, ma potrai anche lasciare giocare con serenità i bambini a terra, e allungherai decisamente la vita del tuo parquet. 

Se non fosse possibile togliere le scarpe (magari non è il caso di chiederlo anche agli ospiti), posiziona uno zerbino all’ingresso dell’abitazione, per consentire a tutti di pulirsi bene le scarpe prima di entrare. 

Questi sono quindi i più comuni incidenti, che è possibile prevenire con un po’ d’attenzione in più e, soprattutto, con i prodotti giusti sempre a portata di mano.