page loader

News

Come pulire il gres porcellanato: consigli e segreti

04/03/2019
Categorie: News
Come pulire il gres porcellanato: consigli e segreti

“Come pulire il gres porcellanato?” È sempre stato uno degli interrogativi che i possessori di questo tipo di pavimento si sono posti. 

Le pavimentazioni gres porcellanato sono oggi uno dei pavimenti più utilizzati nelle case degli italiani, per via delle numerose caratteristiche positive di questo materiale, tra cui soprattutto la resa estetica. Eppure non sempre è chiaro a tutti come prendersi cura al meglio di questo pavimento! Per questo abbiamo deciso di creare una piccola guida per la manutenzione e la pulizia quotidiana.

Come pulire il gres porcellanato: consigli e segreti per il pavimento versatile in ceramica

Il gres porcellanato è un pavimento in piastrelle, realizzate tramite un processo di sinterizzazione di argille ceramiche e altri elementi. Questi vengono macinati e poi atomizzati, per prendere poi la forma di una polvere omogenea che viene pressata e modellata. 

Esistono molte tipologie di questo materiale: gres porcellanato effetto legno gres porcellanato effetto marmo sono solo due delle varianti più comuni. Entrambe sono molto apprezzate proprio per l’effetto che sono in grado di replicare: quello di due dei pavimenti più amati. Senza, però, le attenzioni che normalmente sono dovute a legno e marmo, due materiali notoriamente più delicati rispetto alla ceramica.

Si tratta quindi di una ceramica non porosa, poiché frutto di una compattazione. La stessa parola grès significa proprio “greificata”, ossia compatta e resistente. L’impasto viene cotto a circa 1200-1400°C.

Le caratteristiche

Prima di capire come pulire il gres porcellanato è necessario capire quali sono le caratteristiche intrinseche di questo materiale, e quindi perché riscuote tanto successo. Principalmente possiamo parlare di resistenza, che si declina in diversi ambiti. 

  • Resistenza agli urti e sollecitazioni

È l’elevata compattezza, risultato del processo di cottura, a conferire al gres porcellanato la caratteristica di elevata resistenza agli urti. Il suo coefficiente di rottura, infatti, è superiore a quello di molti altri pavimenti, tanto da fargli ottenere la certificazione UNI EN ISO 10545-4

  • Resistenza a graffi, scalfitture e abrasioni

Pulire il gres porcellanato non è un grande problema, dato che questo materiale risulta molto resistente anche contro graffi e abrasioni. Per abrasione si intende comunemente il camminamento e lo sfregamento di scarpe o corpi meccanici, sia per quanto riguarda la superficie effettivamente appoggiata (suole di gomma, cuoio, tacchi ecc.) sia per eventuali contaminazioni presenti sulla suola (sabbia, asfalto, fango, acqua).

  • Salvaguardia contro acqua e fuoco

Il gres porcellanato è ovviamente resistente anche contro il fuoco, ed è estremamente efficace contro l’acqua. Ha infatti superato l’apposito test che prevede la sopportazione del congelamento dell’acqua con conseguente aumento di volume senza rotture o crepe.

Tutto ciò ha reso il gres porcellanato uno dei pavimenti più utilizzati non solo nelle abitazioni private, ma anche nei locali commerciali.

La posa

Il procedimento di posa del gres porcellanato avviene tramite un sistema di incollaggio, in cui devono essere rispettate delle distanze minime precise. Ovviamente la pulizia successiva alla posa deve essere molto approfondita. 

Come pulire il gres porcellanato dopo la posa?

La priorità è eliminare le macchie e i residui di lavorazione. È quindi possibile utilizzare un detergente-smacchiatore specifico per il gres porcellanato, da applicare puro direttamente sulle macchie. Dopodiché è possibile effettuare una pulizia generale con un normale detergente per ceramica.

Come pulire il gres porcellanato

Il tuo bellissimo pavimento è stato posato, la ditta è andata via e tu hai fatto la prima pulizia generale e rimesso tutto in ordine. Perfetto, ora è il momento di occuparsi della pulizia quotidiana!

In primo luogo per capire come pulire il gres porcellanato è importante distinguere tra due tipologie, quello con superficie ruvida e quello con superficie levigata. Cominciamo dal primo!

Il gres porcellanato ruvido

Questo tipo di pavimentazione ha un basso livello di assorbenza delle macchie, quindi dal quel punto di vista non rappresenta un problema. È invece più critica la gestione della polvere e dello sporco, che tende a depositarsi nelle fughe tra una piastrella e l’altra e nelle venature della finitura. Per questo è molto importante procedere rimuovendo prima tutta la polvere, utilizzando uno strumento dalle fibre lunghe in grado di penetrare tra le fughe e rimuovere polvere, peli e capelli sfruttando la carica elettrostatica. Il dust cleaner di Bona presenta proprio queste caratteristiche!

Dopo aver rimosso la polvere e tutti i residui, è il momento del lavaggio. Essendo il gres porcellanato resistente all’acqua, è possibile utilizzare fondamentalmente tutti i metodi: secchio e straccio, mocio, mop rotanti…

Tuttavia ognuno di questi metodi non ti eliminerà certo la fatica. Esiste però un’alternativa, che è quella di utilizzare i moderni sistemi che comprendono l’erogazione di un detergente. In questo caso, con una sola passata è possibile pulire efficacemente!

Il kit detergente per ceramica di Bona è progettato proprio in questo modo, grazie al mop a cui è possibile applicare il panno in microfibra e la cartuccia di detergente da applicare. Puoi dimenticare secchio e straccio!

Il gres lucido 

Per questo tipo di pavimenti è necessario fare più attenzione. Da una parte, infatti, l’assenza di solchi rende più difficile l’annidarsi dello sporco. D’altra parte, però, la finitura lucida rende il pavimento più sensibile alle macchie. 

In ogni caso, l’importante è affidarsi sempre a detergenti che siano progettati appositamente per quel tipo di pavimento, in modo da non danneggiarne la struttura. 

Per la rimozione della polvere, consigliamo un panno in microfibra, che non graffia il pavimento. Da evitare invece aspirapolveri con rotelle non adeguatamente protette. Per il lavaggio, invece, è possibile utilizzare gli stessi prodotti del gres ruvido. 

Come pulire il gres porcellanato effetto legno 

Infine, vediamo come pulire uno dei pavimenti in gres più gettonati, quello che riproduce l’effetto visivo del legno. In questo caso è possibile intervenire con gli stessi prodotti del gres ruvido, poiché la riproduzione delle venature del legno è assimilabile a quelle della superficie ruvida.

L’unica indicazione da tenere a mente è quella di evitare assolutamente prodotti oleosi, che lo rovinerebbero irrimediabilmente.