page loader

News

Il parquet giusto da scegliere per l’arredo stile nordico

27/03/2019
Categorie: News
Il parquet giusto da scegliere per l’arredo stile nordico

L’arredo stile nordico è uno dei più gettonati degli ultimi anni. Caratterizzato da colori chiari e dalla presenza di molto legno, questo stile ha spopolato soprattutto tra i giovani, complici forse anche la diffusione di catene di arredamento low cost di impronta scandinava.

Ma gli arredamenti stile nordico hanno anche un altro requisito fondamentale, che è il parquet. Questa pavimentazione risulta infatti la preferita, perché dona una sensazione di calore molto apprezzato negli ambienti freddi. 

Vediamo quindi qual è il parquet giusto per l’arredamento scandinavo e come abbinare al meglio pavimentazione e mobilio per un risultato da copertina!

Il parquet giusto da scegliere per l’arredo stile nordico: colori, finiture e personalizzazioni

Sono ormai diversi anni che l’arredamento stile nordico ha iniziato a spopolare anche lontano dal suo luogo di origine, diffondendosi in tutto il mondo. Gli Stati Uniti e il resto dell’Europa, soprattutto, ha accolto questa tendenza molto favorevolmente, e oggi moltissime case italiane possono vantare questo tipo di stile. 

Arredare stile nordico è fondamentalmente semplice: non sono richiesti molti accorgimenti, anzi, il mobilio è ridotto all’essenziale, quasi come nel minimal, e le linee sono semplici, spesso geometriche. Inoltre, nel corso degli anni ha subito un’evoluzione, che lo ha portato a conoscere contaminazioni provenienti da altre correnti, come l’industrial o lo shabby chic.

Nel momento in cui si entra in una casa con arredamento stile nordico può non essere immediatamente chiara l’identità dell’abitazione, a meno che non sia presente un elemento di sicura identificazione, che è il parquet. 

Una casa in stile nordico con una pavimentazione in cotto o in marmo, ad esempio, per quanto possa essere bella, avrà sempre una leggera nota stonata, dovuta al fatto che questi pavimenti si sposano molto meglio con un arredamento e dei colori più classici.

La pavimentazione “naturale” per un arredo stile nordico è quindi proprio il legno, che con la sua texture calda smorza il bianco e gli altri colori freddi, contribuendo a creare un equilibrio cromatico e stilistico.

Se il parquet non è quello giusto

Magari ti sei innamorato dell’arredo stile nordico e lo hai voluto subito per la tua casa, e magari hai anche un bellissimo parquet, che però adesso cozza con l’arredamento! Come fare per trovare un fil rougeche colleghi gli elementi? Come armonizzare un parquet magari in ciliegio o palissandro, o addirittura wenge, con i mobili bianchi? 

La soluzione a questo problema ha un unico nome, e si chiama Nordic Shimmer

Bona ha voluto ideare e proporre al grande pubblico un modo diverso di ripensare il parquet, secondo la filosofia di “rinnovare con carattere”.

Nordic Shimmer, insieme a Malibu Dreams, Garden Atmosphere, Touch of Grace e New Modern è una delle tendenze studiate da Bona insieme alla trend analyst Cay Bond, che propone un modo per rinnovare il tuo parquet senza doverlo restituire.

Le speciali vernici di Bona sono infatti progettate proprio per rinnovare lo stile e il colore del parquet in maniera veloce ed economica. 

Nordic Shimmer, la scintilla nordica

Un arredo stile nordico richiede una precisa identità, che deve essere seguita e rispettata da ogni elemento della casa. Ma quali sono i colori che l’arredamento scandinavo richiede per il parquet?

  • Milk: in questa variante, dalla finitura naturale opaca, il fascino del bianco potrà essere notato in ogni venatura. 
  • Frost: viaggia su toni molto più naturali questa variante, che, con la sua finitura naturale opaca, concede solo un tocco di bianco.
  • Natural: continuiamo a scurire ancor di più con questo legno, capace di donare una sensazione setosa sotto i tuoi piedi.
  • Ash: una colorazione forse insolita, ma di forte impatto in cui si incontrano legno naturale e toni di grigio. 

Queste varianti sono perfettamente in grado di completare l’arredo stile nordico, grazie alle loro tonalità e alle loro finiture opache, che ben si adattano allo stile scandinavo.

Inoltre, le venature e i tocchi di bianco esaltano la luce naturale e rendono gli spazi visivamente più ampi. Si dimostrano quindi particolarmente adatti ad ambienti molto piccoli, che hanno bisogno di allargare visivamente la percezione. In origine, questa necessità era dovuta anche al fatto che nei paesi scandinavi la luce di cui usufruire è molto poca, e i periodi di buio sono lunghi e rigidi.

La posa

Per quanto riguarda la disposizione dei listelli, sono diverse le tipologie di parquet che si adattano all’arredo stile nordico: a doghe strette, a spina di pesce, a quadri… ogni tipologia è in grado di conferire un diverso aspetto all’ambiente. L’importante è che la posa sia stata effettuata da un parquettista certificato, che utilizza delle metodologie collaudate e opera in totale sicurezza con materiali certificati, in grado di resistere all’usura e ai segni del tempo.

Il mood 

L’arredo stile nordico può essere composto da tantissime combinazioni diverse, ma tutte hanno degli obiettivi precisi: innanzitutto valorizzare e amplificare la luce naturale, ma anche creare un ambiente il più possibile rilassante e sereno. 

Lo stesso parquet diventa un elemento importante di questo sistema, grazie alla sensazione di calore che è in grado di donare ai piedi nudi – specialmente se hai optato per un riscaldamento a pavimento. 

Quindi, è bene anche circondarsi di oggetti che contribuiscano a quest’obiettivo, come candele, luci soffuse, profumatori e piante. Potrebbe essere un’ottima occasione per rilassarsi seduti a terra e meditare, o fare qualche esercizio di yoga!

La cura

Un parquet Bona o un parquet verniciato con le tonalità di Bona ha bisogno di una manutenzione non troppo impegnativa ma costante.

La vernice protegge lo strato superficiale del legno, ma è sempre bene evitare di camminare sui tacchi (meglio abolire del tutto le scarpe), sollevare sedie e mobili invece di trascinarli e curare le unghie degli animali domestici, che potrebbero graffiare il pavimento.

Per quanto riguarda le macchie, invece, è sufficiente evitare l’accumulo di liquidi, e preferire dei sistemi di pulizia come quello di Spray Mop, che eroga automaticamente la giusta quantità di liquido.

Per ulteriori consigli ti consigliamo di seguire il nostro manuale per pulire il parquet